martedì 25 aprile 2017

Dal 12 al 14 Maggio E' Sorrento Rosè, il primo festival dei vini rosati a Sorrento con Le Donne del Vino



È SORRENTO ROSÉ DAL 12 AL 14 MAGGIO IL PRIMO FESTIVAL DEI VINI ROSATI A SORRENTO 

L’Associazione Nazionale Le Donne del Vino organizza in Campania Sorrento Rosé, il primo festival dei vini rosati che sarà ospitato dal 12 al 14 maggio nella Penisola Sorrentina. Madrina d’eccezione sarà la chef Lidia Bastianich. La manifestazione ha il sostegno del Comune di Sorrento, il patrocinio della Regione Campania e la partnership di Ais Campania, oltre al supporto di Vetreria Etrusca, Brevetti Waf, Rete per il packaging sostenibile: 100% Campania, ABC Travel, Villa Fiorentino, Banca di Credito Popolare - filiale di Torre del Greco e PourquoiMe. Per tre giorni i vini rosati saranno protagonisti nei ristoranti, nelle pizzerie e nei wine bar del centro di Sorrento. Il cuore della manifestazione sarà Villa Fiorentino, sede della Fondazione Sorrento, promotrice di iniziative culturali attraverso la valorizzazione del patrimonio ambientale e storico-artistico locale. Tavole rotonde, chiacchierate con le produttrici, un banco d’assaggio con oltre 100 etichette da tutta Italia e dall’estero, aperitivi e la “street pizza” di Antonino Esposito: si annuncia un programma intenso e ricco per raccontare tutti i volti di questo vino versatile, sociale e positivo. “Il nostro impegno - afferma la presidente nazionale delle Donne del Vino Donatella Cinelli Colombini - è promuovere la cultura del vino rosato attraverso una manifestazione che miri a raccontare i rosé in tutte le loro sfumature: terroir, vitigni, tecniche produttive e aspetti sensoriali, secondo l'ottica del confronto tra territori di produzione nazionali”. Tanti gli ospiti: produttrici di vino, giornalisti e giornaliste, ambasciatrici delle Donne del Vino e sommelier. A fare gli onori di casa Le Donne del Vino della Campania. Grande apertura della kermesse il 12 maggio alle ore 20 con un evento dedicato alla stampa specializzata e agli addetti al settore: Pizza e rosé da Acqu’ e sale, lo chef pizzaiolo Antonino Esposito proporrà diverse tipologie di pizza mentre le due ristoratrici campane e Donne del Vino Lorella di Porzio (ristorante Umberto, Napoli e delegata regionale DDV Campania) e Franca Di Mauro (ristorante Il Cellaio di Don Gennaro, Vico Equense) cucineranno i loro piatti tipici. I vini in degustazione saranno i vini de Le Donne del Vino campane che parteciperanno all’evento. Centrale e strategica sarà la tavola rotonda “Pizza e vino rosato”, in programma al Grand Hotel Europa Palace (sabato13 maggio, ore 10:00), un momento di confronto e riflessione sugli sviluppi futuri del rosé e sull’abbinamento con la pizza, sulle sue potenzialità commerciali in Italia e all’estero, sulle modalità per comunicare efficacemente e in modo innovativo questa alleanza. In primo piano l’intervento dell’AIS Campania che - al varo della settima edizione - promuoverà La Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio a Sorrento presso il Grand Hotel Europa Palace nell’ambito di Sorrento Rosè. Il Comune di Sorrento ospiterà un press tour al femminile di stampa specializzata nel settore food&wine. Tra le varie attività del press tour anche un’escursione in caicco con lo chef Giuseppe Aversa, patron del ristorante Il Buco, stella Michelin a Sorrento. 

CHI SONO LE DONNE DEL VINO 
Le Donne del Vino sono un’associazione senza scopi di lucro che intende promuovere la cultura del vino e il ruolo delle donne nella filiera produttiva del vino. Nata nel 1988, conta oggi 750 associate tra produttrici, ristoratrici, enotecarie, sommelier e giornaliste. 

Info: 02 867577, www.ledonnedelvino.com, info@ledonnedelvino.com Blog: www.ledonnedelvino.it

venerdì 16 settembre 2016

Pizza fritta napoletana e panzerotto pugliese, perché non vanno confusi

Spesso vengono confusi, ma non sono la stessa cosa. Adesso potrete scoprire la differenza tra pizza fritta napoletana e panzerotto pugliese
Leggete qui:




giovedì 7 gennaio 2016

Aria Nuova per Food&Sud

Cari Amici,
è da un po' di tempo che non ci si becca. Be', finalmente è arrivata l'ora di rispolverare un po' questo blog e dargli di nuovo un'identità. A breve ci saranno grosse novità, che non vi anticipo se no che sorpresa è? ;) Si parlerà sempre di food, ovvio, ma anche di sud, di enogastronomia, tutto questo non mancherà. Vi dico solo che in una parte di questo viaggio non sarò sola, in mia compagnia ci sarà una dolce donzella che si occuperà di una rubrica molto interessante, su un argomento decisamente in voga. Basta, non posso dire di più, l'importante è rimanere sempre sintonizzati su questo blog. E, nel frattempo, se vi siete persi i miei recenti pezzi su Luciano Pignataro Wine Blog e Agrodolce, eccoli qua:

Sabatino Sirica, il pasticciere più amato dai napoletani festeggia i 40 anni di dolci


Mi raccomando: stay tuned!


lunedì 16 febbraio 2015

Come preparare un perfetto caffè con la moka

Ogni giorno c'è un rituale da rispettare per affrontare al meglio la giornata: preparare un buon caffè con la moka. Troverete tutte le spiegazioni qui, 4 punti fondamentali per un grande risultato.

venerdì 19 settembre 2014

Il Don Geppi al Majestic Palace di Sant'Agnello

Oggi parliamo di una bella realtà a Sant'Agnello in penisola sorrentina. Una struttura gestita brillantemente da Giulia Rossano e Lucio D'Orsi. In cucina lo chef Mario Affinita, che propone una cucina semplice ma d'effetto. Ecco l'articolo


Battuto di gamberi rossi con asparagi e salsa agli agrumi

Biscotto fragrante con rapa rossa e gorgonzola

Cremoso al cioccolato bianco, arachidi e lime

Finto pomodoro

Gnocchetti di patate, bottarga di tonno affumicato e mosto cotto

Guancia di vitello con soffice di patate e porro croccante

Il pane del Don Geppi

Lucio D'Orsi, Mario Affinita e Giulia Rossano

lunedì 15 settembre 2014

Il Panuozzo di Gragnano

Riprendiamo le nostre attività culinarie a pieno ritmo. Questa volta su Agrodolce vi parlo della storia del Panuozzo di Gragnano, nato con la storica famiglia Mascolo.


Panuozzo con pancetta e mozzarella


domenica 15 giugno 2014

I Corsi di "Cucina Lorenzo de' Medici"


Cucina Lorenzo de’ Medici, la prima scuola di Cucina dentro il Mercato centrale Firenzepresenta i suoi corsi: percorsi didattici e culinari in cui la materia prima e il contatto diretto con gli artigiani che la realizzano diventano parti essenziali. 
I corsi di Cucina Lorenzo de’ Medici si articoleranno in varie formule, dal classico corso della durata di 4 ore comprendente la passeggiata attraverso le Botteghe del gusto presenti al Mercato Centrale Firenze, alla formula pensata per chi ha poco tempo ma vuole vivere l'esperienza di Cucina Lorenzo de’ Medici: "A tavola con lo chef" fino ai corsi pensati per professionisti.

Docente di Master class e consulente scientifico è Stefano Pinciaroli, chef e patron del Ristorante PS di Cerreto Guidi (FI). A comporre la squadra di chef : Aldo Ventre (chef patron di “Pane & Olio” - Firenze), Gennaro Napolitano (chef e gestore di ristoranti di hotel 4 stelle e di trattorie toscane), Domenico Di Clemente (Executive Pastry Chef del “Four Seasons” - Firenze), Giovanna Iorio e Maria Teresa Brancaccio (ristorante “Alle Murate” - Firenze).


Cucina Lorenzo de’ Medici, con attrezzature di primissimo livello progettate da Arclinea, nasce per far vivere un'esperienza di alta cultura gastronomica in un contesto suggestivo e dall’indiscutibile fascino storico.   




InDomi...ti del Gusto il 16 Giugno a Villa Domi


L'evento dell'estate 2014 curato dalla giornalista Laura Gambacorta:
Il 16 giugno a Villa Domi “InDomi…ti del Gusto”,
cena in giardino con chef, pizzaioli, pasticcieri
e prodotti d’eccellenza

Lo splendido giardino di Villa Domi, una villa del ‘700 con vista sul golfo di Napoli, lunedì 16 giugno dalle ore 20,30 si trasformerà per una sera in un teatro del gusto con tanti protagonisti di rilievo. Noti chef, maestri pizzaioli, pasticcieri e gelatieri e tanti prodotti d’eccellenza accompagnati da vini, birre artigianali e liquori di varie zone d’Italia daranno vita a un percorso sensoriale da godere in totale relax in una delle ville più belle di Napoli. Protagonisti dell’evento, organizzato da Villa Domi in collaborazione con la giornalista enogastronomica Laura Gambacorta, saranno gli chef Paolo Barrale, stellato del Marennà di Sorbo Serpico, Francesco Fusco della Locanda Il Moera di Avella, Imma Gargiulo del neonato ristorante Femmèna di Sorrento, Antonella Rossi del partenopeo Napoli Mia e Raffaele Perna, resident chef di Villa Domi, affiancati dai maestri pizzaioli Ciro Coccia de La Dea bendata di Pozzuoli ed Enzo Piccirillo dell’Antica Friggitoria La Masardona nonchè dal maestro pasticciere Vincenzo Mennella dell’omonima pasticceria di Torre del Greco. La serata, strutturata a buffet per consentire la libera costruzione del proprio menu, sarà suddivisa in due momenti principali: salato e dolce. Apertura simbolica con le rinomate bollicine dell’azienda vitivinicola della Franciacorta Contadi Castaldi seguite dai vini campani delle aziende Quartum Cantine Di Criscio, Cantine Terranera e Antichi Coloni e dalle birre artigianali di Decimoprimo, Okorei e Saint John’s. Il “momento dolce” della serata, che avrà inizio intorno alle ore 22,00, sarà arricchito, oltre che dai gelati e sorbetti di Roberto Mennella de Il Gelato e dai biscotti artigianali dell’azienda Di Ciaccio, anche da un corner dedicato ai sigari a cura del Club Amici del Toscano dove potranno essere gustati anche liquori e cioccolato.       
   
Menu
Zuppa fredda di anguria e pomodoro, gamberi e “caviale” di basilico (Paolo Barrale)
Insalata di baccalà in due consistenze, infusione di peperone e chips di finocchio (Francesco Fusco)
Femmena: mozzarella di bufala ripiena di verdura al salto, pinoli e uvetta (Imma Gargiulo)
Paccheri ripieni, gamberi, mozzarella di bufala, colatura di alici di Cetara e caffè (Antonella Rossi)
Graffette calde (Raffaele Perna)
Pizze fritte (Enzo Piccirillo)
Montanare e fritti (Ciro Coccia)
Monoporzione crema chantilly e fragoline di bosco (Vincenzo Mennella)
Gelati e sorbetti (Il Gelato - Mennella)
Degustazione formaggi (Sagra – Il Covo dei Formaggi)
Degustazioni varie

Vini:
Franciacorta Satèn 2009 Contadi Castaldi
Falanghina Campi Flegrei Doc 2013 Quartum Cantine Di Criscio
Rosato Aglianico 2012 CantineTerranera
Aglianico Natu Maior Irpinia Rosso Doc 2008 Antichi Coloni

Birre artigianali:
Jouissance - Decimoprimo
Amarilla - Okorei
Kölsch - Saint John’s

Liquori:
Guappa ed Elixir Falernum - Antica Distilleria Petrone
Vivese – GVA Liquori

Acqua:
Ferrarelle

Si ringraziano inoltre le seguenti aziende, i cui prodotti saranno offerti in degustazione o impiegati dagli chef e dai pizzaioli nelle loro creazioni:
Consorzio Mozzarella di bufala campana Dop, HQF High Quality Food, Gusti di Napoli, casa Barone, Danicoop, Pastificio dei Campi, Antico Molino Caputo, Frantoio Gargiulo, Di Ciaccio, Cavaliere abiti da lavoro e Club Amici del Toscano

Ticket di partecipazione: 30 euro (con tasca portacalice in omaggio)

Ingresso solo su prenotazione

Info, prenotazioni e contatti stampa:
Laura Gambacorta
Mob.349 2886327

Villa Domi
Via Salita Scudillo 19/a - Napoli

sabato 19 aprile 2014

Buona Pasqua!


Food&Sud vi augura una serena Pasqua.
Mi raccomando: mangiate bene, scegliete il buono, pulito e giusto. 
Il motto è: ama il buon cibo! 
A presto!


Dora Sorrentino

lunedì 31 marzo 2014

Presentazione del libro 'A Pizza di Tommaso Esposito alla pizzeria Da Attilio


IL 7 APRILE PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI TOMMASO ESPOSITO ‘A PIZZA ALLA PIZZERIA DA ATTLIO

Continua il tour alla scoperta delle canzoni dedicate alla pizza di Tommaso Esposito. Il prossimo 7 Aprile alle ore 20 presso la pizzeria da Attilio alla Pignasecca, il medico e giornalista enogastronomico presenterà il libro accompagnato dal duo formato da Floriana D’Andrea ed Enzo Sirletti, che interpreteranno dal vivo le canzoni contenute nel cd dedicate alla pizza. Il libro di Tommaso Esposito è il frutto di un lungo lavoro di ricerca svolto nelle biblioteche ed emeroteche italiane alla scoperta di un ricco patrimonio culturale nascosto ai più: numerosi i pezzi dedicati all’argomento pizza, il più antico risale al 1500. Il libro sta girando per le pizzerie napoletane, suscitando la curiosità dei cultori della pizza. Il 7 Aprile farà tappa alla pizzeria di Attilio Bachetti, terza generazione di una famiglia storica di pizzaioli. Canzoni popolari, buona musica e tanta allegria saranno accompagnate da un ricco menu.
Menu
Antipasto: crocchè con provola, salsiccia e friarielli
Quattro pizze in degustazione:
Bottone: marinara con formaggio e pepe
Carnevale: pizza con otto angoli ripieni di ricotta
Pizza con pomodorini gialli, acciughe e capperi
Appennini: pizza con zucchine saltate in padella con pancetta, fior di latte e funghi
Dolce:
Pasta frolla sablé alle nocciole di Giffoni con semisfera di bavarese alle bacche di vaniglia e glassa con salsa di amarene Fabbri di Casa Infante.
In abbinamento i vini di Cantine Astroni
Si ringraziano per la partecipazione gli sponsor:
Agrigenus
Cantine Astroni
casa Barone
Casa Infante
Ticket di partecipazione: 20 euro
Costo del libro, per chi fosse interessato all’acquisto, per questa occasione in vendita promozionale: 14 euro
Per info e prenotazioni:
Pizzeria da Attilio
Via Pignasecca 17
Tel. 0815520479

Contatto stampa:
Dora Sorrentino
Tel. 3282467520
e-mail: dodosorre@libero.it


lunedì 24 marzo 2014

Progetto Derfram alla Masseria Giòsole di Capua (Ce)


Il 28 marzo alla Masseria Giòsole di Capua (Ce)
succhi di frutta e confetture naturali del progetto Derfram
con un nuovo dolce della stellata Rosanna Marziale,
giovani barmen in gara e tante attività didattiche per i bambini
Presente alla giornata finale del progetto Daniela Nugnes, Assessore regionale all’Agricoltura

Programma molto ricco venerdì 28 marzo alla Masseria Giòsole di Capua (Ce) per la giornata di presentazione dei risultati finali del progettoDERFRAM. Il progetto, partito nel novembre 2010, grazie alle ricerche effettuate nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Regione Campania e attuate da Università e CNR, ha dato vita a confetture e succhi naturali particolarmente sani con un contenuto ridottissimo di residui di fitofarmaci e micotossine tra cui la patulina. La Masseria Giòsole, capofila del progetto e responsabile dei processi di trasformazione della frutta, aprirà le sue porte per accogliere un pubblico molto variegato. La giornata avrà inizio con una mattinata intensa caratterizzata da tante attività didattiche a cura di Agrigiochiamo per gli alunni del 2° Circolo Didattico Capua, affiancate da un avvincente concorso per giovani barmen rivolto agli studenti degli Istituti alberghieri di Caserta e provincia che si sfideranno a colpi di shaker nella preparazione di cocktail, analcolici o a bassa gradazione alcolica, a base di succhi di frutta. Star della mattinata sarà Rosanna Marziale, chef stellata de Le Colonne di Caserta che presenterà “ConciatoGiò”, la sua nuova creazione dolce realizzata con la confettura di albicocca del progetto Derfram e con il conciato romano, altra grande eccellenza di Terra di Lavoro. Nel pomeriggio, alle ore 15,30, alla presenza dell’Assessore all’agricoltura della regione CampaniaDaniela Nugnes si entrerà nel vivo del progetto DERFRAM con la presentazione dei risultati finali seguita da un convegno tecnico in cui si tireranno le somme del PSR in fase di ultimazione e si esporranno le opportunità offerte dal nuovo PSR 2014 – 2020 nel campo dell’innovazione e della cooperazione.

Ufficio stampa evento:
Laura Gambacorta (mob. 349 2886327 – email: laugam@libero.it)

martedì 24 dicembre 2013

Buon Natale!!!

Food&Sud vi augura Buon Natale!!! Mi raccomando, mangiate tanto, bene e in compagnia!!!


lunedì 2 dicembre 2013

La Chianina tra le stelle

Quando si mettono insieme materie di prima scelta e chef stellati il gioco è fatto. E’ quello che è accaduto al Quartum Store di Quarto (Na) dove protagonista indiscussa è stata la carne di chianina della macelleria napoletana Io sono la Chianina di Salvatore e Roberto D’Andrea. Lo chef che ha ben interpretato questo prodotto è Vincenzo Guarino, del ristorante “L’Accanto” del Grand Hotel Angiolieri di Vico Equense. 

Francesca Di Criscio e Laura Gambacorta
 L'evento, organizzato dalla giornalista Laura Gambacorta, ha registrato il solito sold out. 
Elisa Balzano e Laura Gambacorta
                                      
 Un entrée a sorpresa ha stuzzicato l'appetito dei presenti: un mini burger di Chianina con friarielli e salsa al pomodoro piccante.
Mini burger di Chianina con salsa al pomodoro piccante
 L'antipasto delicatissimo, costituito da carpaccio di Chianina con verdure croccanti, riduzione di aceto balsamico e cremoso di provolone del Monaco.
Carpaccio di Chianina con verdure croccanti, cremoso di provolone del Monaco e riduzione di aceto balsamico
 Durante l'attesa tra un piatto e l'altro, l'esperto Roberto D'Andrea ha raccontato la Chianina in tutte le sue sfaccettature, dall'Autorizzazione Ministeriale a come riconoscerla in macelleria, a come trattarla una volta acquistata.


Roberto D'Andrea
 Come primo piatto, un trionfale raviolo farcito alla genovese.
Raviolo farcito con genovese 

 Sul secondo piatto non c'è storia, lo stracotto di guanciale di Chianina al Taurasi con broccoli e purea di patate ha confermato l'ottima qualità della carne e la maestria dello chef. Ai piatti è stato abbinato il Campania Aglianico Igt Barrique 2010.
Stracotto di guanciale di Chianina al Taurasi con friarielli e purea di patate

Vincenzo Guarino

 In conclusione, il dolce ricotta e pere rivisitato dallo chef.
Espressione della ricotta e pere...secondo Vincenzo Guarino

Vincenzo Guarino, Laura Gambacorta e Roberto D'Andrea

Se siete titubanti sull'argomento Chianina, potrete solo verificarne la qualità e la freschezza confrontandovi con esperti come la famiglia D'Andrea, che quotidianamente ci mette la faccia su un argomento ricco di pregiudizi ma molto interessante. Roberto ci tiene a lanciare un messaggio: la carne di Chianina è una carne che fa bene perché gli animali vengono allevati bene, per cui si tratta di un prodotto sicuro e certificato.
Per la vostra spesa:

Io sono la Chianina
Corso Vittorio Emanuele, 720 - Napoli
Tel. 0817612013